Condividi questa pagina:

Traduci questa pagina:

Inserisci la parola chiave che vuoi ricercare

mercoledì 14 maggio 2014

Come prevenire il cancro con le acque termali

Che le acque termali possano aiutare a prevenire e curare molte patologie, questo lo si sapeva fin dai tempi dei Greci che per primi intuirono le potenzialità delle acque termali.

La ricerca moderna ha messo in evidenza l'importante rapporto tra infiammazioni acute e croniche e lo sviluppo di alcune tipologie di cancro e tumore, se si assume che è l'infiammazione l'elemento scatenante è facile l'equazione con le acque termali, che con le loro proprietà antinfiammatorie possono ridurre drasticamente le infiammazioni favorendo la guarigione e la prevenzione di patologie serie come il cancro ed il tumore.

Il Dottor Gallo, uno dei massimi scienziati a livello mondiale, noto per l'importante contributo nell'identificazione di patologie come L'HIV, ha provato di persona i benefici delle acque termali e da qui la sua curiosità nell'applicare le qualità termali a cellule malate e batteri, in particolare il Dottor Gallo ha scoperto che l'Acido Solfidrico contenuto nelle acque termali, ha un forte potere antinfiammatorio sui Micoplasmi, ritenuti responsabili di alcune tipologie di tumori che colpiscono l'uomo.

Possiamo prendere ad esempio le acque di Chianciano Terme, in particolare L'Acqua Santa che grazie alle sue capacità decongenstionanti ed antinfiammatorie svolge un' azione benefica sorprendente sulle funzioni epatiche , aiutando a diminuire i sintomi e curare patologie come la Steatosi Epatica